Utilizzo del distalizzatore di Carriere in ortodonzia linguale individualizzata

Premessa

Il Carriere Distalizer è un dispositivo ortodontico brevettato da applicare con bonding diretto al canino e al primo molare.

La sua funzione è la distalizzazione fisica dei segmenti mascellari superiori correggendo, se presente, anche la rotazione del primo molare superiore.

Si tratta di un dispositivo che richiede collaborazione da parte del paziente in quanto prevede un punto di ancoraggio inferiore (come un arco linguale o una mascherina in Essix) ed una forza attuata mediante un elastico pesante di ¼ di pollice (0,63 cm).

Mentre in ortodonzia vestibolare si raccomanda la correzione del rapporto di seconda classe prima della terapia multibrackets in ortodonzia linguale possiamo utilizzarlo non appena l’allineamento ed il livellamento siano stati ultimati. Elemento questo che velocizza e semplifica molto la terapia ortodontica potendo effettuare la correzione di classe nella fase di gestione degli spazi interdentali, fase propedeutica alla rifinitura ed alla contenzione.

Caratteristiche del distalizzatore.

Il Carriere Distalizer contiene un giunto a sfera che consente al primo molare di ruotare parzialmente ed eventualmente di compiere piccoli movimenti di uprighting. La limitazione nei movimenti è funzionale alla protezione da una eccessiva rotazione. Il braccio che unisce il molare al canino mantiene l’esatta distanza tra i premolari durante la distalizzazione. La base sul canino viene cementata e non consente alcuna rotazione. Il range di utilizzo varia dai 3 ai 6 mm.

Esistono tre diverse varianti: in acciaio inossidabile denominata Motion Class II Appliance, in policarbonato trasparente chiamata Motion Class II Clear, ed una nuova versione metallica colorata.

Campi di applicabilità:

Per le caratteristiche del dispositivo è necessario  che il canino sia in buona posizione verticale e non abbia eccessiva rotazione, elementi questi che non sempre si verificano prima di iniziare un trattamento ortodontico e che spesso costringono in ortodonzia vestibolare a montare i brackets esterni per ottenere le condizioni suesposte, poi a rimuoverli per installare il distalizzatore e poi alla rimozione dello stesso a riposizionare i bracket per la fase di finitura.

Molto più lineare e semplice è invece il trattamento in ortodonzia linguale dove le due apparecchiature agiscono sinergicamente ed in contemporanea per gran parte del trattamento senza necessità di rimozione prematura di alcun bracket.

Caso clinico n.1

Il paziente presenta una terza classe basale, una piena seconda classe dentale a destra ed una prima classe di Angle a sinistra, inversione del combaciamento monolaterale a carico di 2.3 2.4 2.5, deviazione della linea interincisiva verso sinistra di 2 mm. Notevole rotazione dei canini inferiori con seconda classe canina a destra.

Piano di trattamento

Allineamento e livellamento di entrambe le arcate, distalizzazione superiore lato destro, regolarizzazione forme d’arcata, ri-centraggio linee inter-incisive su mediana del volto.

Trattamento

Montaggio di apparecchiatura WIN su entrambe le arcate.

Applicazione del distalizzatore di Carriere dopo circa 8 mesi e controllo a distanza di altri 4.

Foto allo smontaggio in leggera ipercorrezione